BitTorrent Sync

Andando sul sito di BitTorrent per scaricare il client ho scoperto un’interessante novità:  BitTorrent Sync. Si tratta di un programma di sincronizzazione di file tra dispositivi tramite il protocollo BitTorrent. Il programma esiste già per tutte le piattaforme pi comuni: Windows, MAC, Android, iOS e Linux. La sincronizzazione e condivisione dei file avviene tra i dispositivi abilitati, non viene copiato nulla su nessun server, quindi è errato parlare di archiviazione Cloud, come viene fatto qui. Questo vuol dire che i file scambiati durante il processo di sincronizzazione non verranno visti da terzi incomodi. Ovviamente il rovescio della medaglia è che non avremo un archivio centralizzato dei nostri file a cui poter accedere sempre da qualsiasi luogo, a meno di non lasciare un PC centrale sempre acceso e sempre connesso. La condivisione da PC è estremamente semplice, si installa il programma, e si indica una cartella da voler condividere, a questo punto viene generato un codice alfanumerico, chiunque in possesso di quel codice potrà accedere ai file nella cartella tramite un client BitTorrent Sync, per cui è semplice anche la condivisione. Per i dispositivi Android il client è disponibile sul Play Store, la configurazione di una cartella condivisa è ancora più semplice, una volta creata la cartella su un PC basta visualizzare il codice QR della cartella, riprenderlo con il cellulare e la configurazione è terminata. La velocità di sincronizzazione, tipica del protocollo BitTorrent, è alta, e ovviamente più sono le fonti di sincronizzazione più e alta.

Il programma è ancora in Beta, ma il grado di maturità sembra già alto. Insomma è un valido programma di sincronizzazione basato sull’ottimo BitTorrent. Cosa volere di più?