Il web che verrà

Interessante segnalazione di Vittorio Zambardino sui movimenti del Guardian per acquisire nuovi spazi all’epoca del “web 2.0”. Mi viene subito da domandarmi e i giornali italiani cosa fanno? Da quello che si osserva sono impegnatissimi nell’aumento della presenza di articoli a sfondo sessuale e a demonizzare “internet”. Non mi stupirei se come al solito, poi, […]