Vietato raccontare esperienze?

Sembra che con l’aumentare dei “blog” italiani non si possa esprimere il proprio parere, ne raccontare le proprie esperienze. Ad esempio una cliente del Bagno Wave non può scrivere di aver avuto una disavventura con la cassiera del locale, che subito in un crescendo di commenti si arriva alla minaccia della denuncia. Oppure un’altro non può raccontare la propria vicenda nell’acquisto di mobili, che subito il titolare del negozio Mosaico International Arredamenti minaccia la querela per 400.000 euro.

Ma una volta il cliente non aveva sempre ragione? Una volta queste aziende non avrebbero semplicemente chiesto scusa per uscire dall’impiccio con eleganza? Si rendono conto che così aumentano solo la percezione negativa che danno della loro azienda?